Stampa

Aato3 Macerata, approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2017

E’ stato approvato all’unanimità il bilancio consuntivo 2017 di Aato3 Macerata, l’ente che si occupa di gestire il servizio idrico integrato di 46 comuni.

‘Un bilancio virtuoso’, come lo ha definito il direttore dell’Ente Massimo Principi che registra un consistente avanzo di amministrazione pari a 2milioni e 609 mila euro. Più della metà di questo avanzo, precisamente un milione e 883mila euro, sarà destinato ad investimenti volti a migliorare la qualità dell’acqua. Una parte di quel che resta sarà restituita ai comuni che, negli ultimi 13 anni, hanno versato all’Ente delle quote in eccesso.

Numeri, dunque, che soddisfano e che testimoniano una grande attenzione alla gestione, che ha sempre caratterizzato l’Ente, coniugata alla conoscenza delle priorità del territorio e alla soddisfazione delle esigenze delle comunità. “I Sindaci del territorio – ha detto Francesco Fiordomo, Presidente Aato3 Macerata - stanno lavorando in piena sintonia sugli obbiettivi prefissati: dal gestore unico dove siamo a buon punto ed occorre uno sforzo finale, alla tariffa unica. Anche su questo fronte si vuol mantenere un doveroso equilibrio nell’interesse dei cittadini che noi rappresentiamo. Vogliamo fare tutto in modo giusto e ponderato – ha concluso - senza interventi che portino a delle sperequazioni tra territori. E per fare questo cercheremo di compensare le zone più virtuose con quelle che, attualmente, si trovano più in difficoltà”.

Dal bilancio virtuoso al via libera alla Convenzione tra Aato3 e Ata rifiuti Macerata, finalizzata prioritariamente all’ottenimento di obiettivi condivisi svolgendo, in modo coordinato, funzioni e servizi. “La prima cosa che faremo – fa sapere il Direttore Principi – sarà la predisposizione del piano d’ambito dei rifiuti”.